Category Archives: Iniziative Locali

Iniziative inerenti il territorio della provincia di Latina

Osservazioni al Piano del Parco Nazionale del Circeo

Con la possibilità di presentare alcune osservazioni al Piano del Parco Nazionale del Circeo, il gruppo di Latina – meetup 256 “I Grilli e Le Cicale di Latina” – ha collaborato con i gruppi/meetup di Pontinia, Sabaudia, San Felice Circeo e Terracina dando vita a un lavoro di confronto e valutazioni.

L’esperienza ci ha portato a prendere visione del progetto dell’Ente che presenta principalmente 4 Relazioni Generali che sviscerano la complessità del Parco del Circeo con un’analisi storica, una sintesi valutativa, un tomo denominato Indirizzi e Azioni e una serie di allegati tecnici che riguardano il territorio, la fauna, la flora ecc.

Come gruppo di Latina ci siamo concentrati su alcuni degli aspetti che ci interessavano di più al fine di tutelare la sostenibilità ambientale e turistica, il rispetto delle norme e delle regole, senza tralasciare alcune osservazioni inerenti a una più concreta calendarizzazione degli interventi che Il Piano, talvolta, non indica concretamente.

Oltre che ad alcuni richiami che evidentemente interessano la città di Latina – Borgo Fogliano, Rio Martino, il monitoraggio delle acque ecc. -, abbiamo nettamente “emendato” una parte del Piano del Parco in cui viene riproposto il Porto di Foce Verde il cui progetto, a cadenza elettorale, spesso viene agitato dai partiti che ignorano o fanno finta di ignorare le pesanti conseguenze erosive che un’opera del genere causerebbe sulle nostre già malandate coste, fiaccando ancor di più le strutture turistiche ricettive della Marina di LatinaContinua a leggere

TEATRO COMUNALE D’ANNUNZIO: SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO

Il 10 agosto 2017, la Giunta Coletta ha dato seguito all’ennesimo cambio di passo rispetto a quanto prometteva.Articolo di giornale sul Teatro D'Annunzio di Latina

In merito al destino del Teatro Comunale D’Annunzio e in relazione alla normativa antincendio che da anni tormenta il destino del più grande teatro provinciale (fino a quando non sarà ridotta la superficie del palco), dopo un anno di silenzio pare che si procederà alla costruzione di due muri frangifuoco da realizzare direttamente sul palco: un’azione che ridurrà a 150 mq la superficie utile alle attività teatrali, senza considerare la sottrazione di spazio ulteriore determinata dal montaggio delle quinte. Si decide in fretta e in furia ad agosto, senza che sia pubblicata la delibera di Giunta sull’Albo Pretorio online (peraltro fermo al 5 giugno 2017); sempre che tale delibera non sia stata approvata con carattere di urgenza il che eviterebbe l’obbligo di pubblicazione immediata ai fini della piena legittimità. Ad ogni modo, la questione teatro non è un tema scottante e urgente in sé, piuttosto ciò che lascia perplessi è il modo in cui è stata gestita.
Continua a leggere

PREVENIRE E’ MEGLIO CHE CURARE!

Al Servizio Ambiente del Comune di Latina e per conoscenza a:
– Sindaco di Latina
– Polizia Locale Latina
– Prefettura Latina
– ASL Latina
– Vigili del Fuoco Latina
– Stampa locale
=====
La presente per segnalare una situazione di potenziale pericolo sia dal punto di vista igienico sanitaria sia della sicurezza e della prevenzione incendi urbano/boschivi.

Al riguardo, come si evince dalle foto in allegato, nell’area verde all’angolo di via Piave/via Persicara, a ridosso di un’area boschiva di circa 25 mila metri quadrati, che costeggia il canale denominato “Piattella” e collega due arterie stradali di rilievo (via Vespucci e Via Piave) nonché aree residenziali e industriali/commerciali, insiste da tempo una situazione di incuria e degrado urbano.

Detta situazione oltre a favorire il proliferare di topi, blatte, zanzare ecc. garantisce un potenziale innesco per incendi che, considerata l’estrema vicinanza ad aree private e pubbliche, potrebbero causare seri danni a cose e persone.

Per quanto sopra, anche in considerazione delle alte temperature del periodo e di quanto accaduto recentemente all’angolo tra via Cavata/via Ufente (vds riferimenti), si invitano gli uffici in indirizzo a porre in essere, quanto prima possibile, le relative azioni di competenza al fine di ripristinare un livello minimo di sicurezza, igiene e decoro nell’area verde sopraccitata.
*****
Riferimenti:
Fonte: Incendio in via Ufente

*****

Latina, liste d’attesa ASL: il “caro” diritto alla salute

Emanuela* lotta ogni giorno contro il cancro ed è una persona che non vuole rimanere indifferente di fronte alla nota lentezza dei tempi d’attesa dell’ASL di Latina. Per questi motivi lo denuncia pubblicamente.

CALL TO ACTION – Questa battaglia non può e non deve essere ignorata dai cittadini che vogliono essere parte attiva nel miglioramento dei servizi pubblici e della loro gestione, in special modo quando da questi dipende il diritto alla salute e, soprattutto, alla vita.

Leggi l’articolo e, successivamente, copia e invia il testo della mail agli indirizzi di posta elettronica segnalati.

*La denuncia di Emanuela Straolzini è stata scritta in prima persona per dare la possibilità ai lettori di mettersi nei panni di chi lotta tutti i giorni contro il cancro e la burocrazia.

 

Liste d’attesa: una lotta contro il tempo

Da un’ecografia fatta il 23 luglio 2016, ho scoperto di avere un carcinoma al seno. Sapevo già cosa mi aspettava, avendo perso mio padre nel 2014 per un cancro ai polmoni. CUP - Centro Unico Prenotazione

La scorsa estate, ho amaramente constatato che per un ecocardiodoppler con visita cardiologica e una TAC total body comprensiva del cranio – visite obbligatorie per l’avvio di ogni ciclo chemioterapico idoneo al tipo di cancro che mi ha colpito -, i tempi di attesa del Centro Unico di Prenotazione (CUP) della Regione Lazio potevano sfiorare anche gli 8-10 mesi: a settembre 2016 ho chiamato per sapere per quando avrei potuto prenotare questi ed altri esami e mi è stato risposto che le prime disponibilità sarebbero state per la primavera-estate del 2017. Non ho mai prenotato per poi non presentarmi.

Per me, un’attesa così lunga suonava come una sentenza di condanna a morte. Le metastasi, proprio loro, non aspettano nessuno. Un giorno in più, spesso, corrisponde a varcare in maniera irreversibile il punto di non ritorno, un tentennamento in più può significare perdere la possibilità di guarire o, semplicemente, di poter sopravvivere un po’ più a lungo.
Continua a leggere

Un Si fatto di persone

II meetup 256 “I Grilli e Cicale” di Latina, con la collaborazione del meetup “Amici di Beppe Grillo” di Terracina,II meetup 256 “I Grilli e Cicale” di Latina, con la collaborazione del meetup “Amici di Beppe Grillo” di Terracina, presenta:
“Un Si fatto di persone”
Campagna di sensibilizzazione per il referendum del 17 aprile.

Domenica 17 aprile recati presso i seggi elettorali, dalle 7 alle 23, per votare SI, perché solo così potrai dire SI alla salvaguardia del nostro ambiente da cui dipende la nostra salute e fermare le possibili proroghe tese alle estrazioni di gas e petrolio in mare.

“Quando l’ultimo albero sarà stato abbattuto, l’ultimo fiume avvelenato, l’ultimo pesce pescato, ci accorgeremo che non si potrà mangiare il denaro”

#‎notrivelle‬ ‪#‎votasi‬